SE VUOI SCARICARE IL PROGRAMMA CLICCA QUI

Accompagnatrice Merisana Fristachi

Terra aspra, forte e di rudi contrasti, la Calabria rivela mille facce. Non solo acque limpide e trasparenti, spiagge di sabbia quasi desertica e scogliere, ma anche montagne e foreste maestose, fiumare, ampie vallate ed aree archeologiche che rievocano la sua storia e i popoli (Greci, Romani, Arabi, Normanni, Angioini, Borboni, Spagnoli, Francesi) che qui hanno vissuto influenzandone l’anima e dando vita a quella ineguagliabile polifonia culturale che contraddistingue il territorio calabrese. Dai maestosi Bronzi di Riace alle vaste aree archeologiche, dagli incantevoli centri storici ai laboratori degli artigiani, l’arte della ceramica, gli oggetti in rame, la scultura in legno e i filati, cortei storici e antichi cerimoniali religiosi. Un tour della Calabria è un viaggio nei sapori forti di una terra dai frutti generosi: la piccantezza del peperoncino e il gusto delicato della celebre cipolla rossa di Tropea.

1° Giorno – 29 settembre – giovedì – Modena /Tropea

Ritrovo dei partecipanti a Modena, Piazzale Manzoni alle ore 07.00 e partenza con bus privato per l’aeroporto di Bologna per imbarco sul volo di linea per Lamezia Terme con cambio a Roma. Arrivo a Lamezia Terme ore 10.30 – proseguimento in bus per Tropea. Pranzo e sistemazione in hotel.
Incontro con la guida per la visita del borgo di Tropea, interessante e pittoresca cittadina in splendida posizione sull’orlo terrazzato del promontorio tra i Golfi di Sant’Eufemia e di Gioia Tauro. Tra i monumenti di particolare pregio degna di nota è la Cattedrale, la cui facciata, risale all’epoca pre-normanna. Passeggiata lungo le vie del borgo. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

2° Giorno – 30 settembre – venerdì – Tropea / Pizzo / Zungri

Prima colazione in hotel. Visita guidata di Pizzo Calabro, la celebre località del gelato ‘tartufo’. Di origini medievali, la piccola città ha preso il nome dalla sua posizione su un promontorio. Qui fu giustiziato Gioacchino Murat, che nel 1815 si era imbarcato per la Corsica per muovere alla conquista del Regno di Napoli. Degustazione tartufo di Pizzo in gelateria.
Pranzo in ristorante e proseguimento per l’insediamento Rupestre di Zungri, uno straordinario esempio di ingegno, dove la mano esperta dell’uomo ha saputo immaginare e realizzare ambienti, percorsi, servizi in cui è stata spesso raggiunta la perfezione, e che, al pari di luoghi come Matera e Petra, lascia davvero stupefatti. Da visitare ?????  anche il Museo della Civiltà Rupestre e Contadina. Rientro a Tropea. Cena e pernottamento.

3° Giorno – 1 ottobre – sabato –  Tropea /Reggio Calabria / Scilla /Tropea

Scilla

Prima colazione in hotel. Al mattino escursione guidata a Reggio Calabria ed in particolare al Museo archeologico dove sono custoditi i famosi Bronzi di Riace (quest’anno ricorre il 50° del ritrovamento), il Duomo ed i resti del Castello. Passeggiata sul lungomare, “il chilometro più bello d’Italia”. Pranzo in ristorante e visita guidata di Scilla, piccolo borgo noto grazie al mito di Ulisse, con la sua caratteristica fortezza che si erge su un promontorio che divide la Marina Lunga dal lungomare e la “Chianalea”, il caratteristico quartiere dei pescatori. Rientro a Tropea in hotel. Cena e pernottamento.

4° Giorno – 2 ottobre – domenica – Mammola/Gerace/Siderno

Museo Musaba

Prima colazione in hotel. Proseguimento in bus per la costa Jonica. Sosta a Mammola per la visita del Museo Musaba, “Parco-Museo” Laboratorio dal 1969 creato dagli artisti Nik Spatari e Hiske Maas. Sono esposte circa quaranta opere di artisti contemporanei internazionali nel contesto naturale del parco e presso i ruderi del Monastero certosino, situato all’interno del parco stesso. Pranzo in ristorante a base di pesce stocco.

Pomeriggio visita di Gerace, borgo medievale di straordinario fascino; il monumento principale è la sua Cattedrale, una delle più importanti costruzioni normanne della Calabria. Fuori dalle mura cittadine, vivono contadini ed artigiani della terracotta, che ancora lavorano in grotte scavate nel tufo. In serata sistemazione in hotel a Siderno, cena e pernottamento.

5° Giorno – 3 ottobre – lunedì – Siderno/Stilo/Kaulon/Scolacium/Catanzaro Lido

Scolacium

Prima colazione in hotel. Sistemazione bagagli in autobus e proseguo per la visita guidata della Vallata dello Stilaro. Prima sosta a Stilo, antico borgo disposto a gradinate sopra un pendio di viti ed ulivi. Divenuta nel X secolo il principale centro bizantino della Calabria meridionale, accolse eremiti e monaci che abitarono le sue grotte e costruirono la celebre Cattolica, tra i più importanti e singolari monumenti d’Italia, ancora miracolosamente intatta. A seguire il Parco Archeologico di Monasterace, l’antica Kaulon. Pranzo in ristorante.

Prosieguo per il Parco di Scolacium a Roccelletta di Borgia, uno dei siti archeologici più importanti e suggestivi del meridione italiano. Terra di bizantini e di normanni conquistatori del meridione europeo, ma soprattutto la terra da cui Ulisse ripartì per Itaca. Sistemazione in hotel a Catanzaro Lido. Cena e pernottamento.

6° Giorno – 4 ottobre – martedì – Catanzaro Lido/Le Castella/ Santa Severina/Cirò Marina

Le Castella

Prima colazione, cena e pernottamento in hotel.  
Al mattino partenza per Le Castella, scenografico castello eretto su una stretta lingua di terra che penetra nel mare. Proseguo per Santa Severina, borgo che sorge su una rupe rocciosa a 326 metri sul livello del mare, ergendosi al centro della valle del fiume Neto. Per la sua particolare collocazione è detto la “nave di pietra”. Visiteremo in particolare il Borgo, il Castello e l’interessante Battistero, che si caratterizza per essere l’unico battistero bizantino pervenuto ai nostri giorni ancora sostanzialmente integro. Pranzo in ristorante. A seguire visita di Capo Colonna e proseguimento per Cirò Marina. Sistemazione presso Resort, cena con degustazione dei celebri vini del territorio, pernottamento.

7° Giorno – 5 ottobre – mercoledì: Ciro’/ Rossano / Corigliano / Frascineto  / Altomonte

Prima colazione in hotel. Si prosegue verso l’incantevole centro storico di Rossano. Di origine magno-greca, è nota per essere stata un importante centro politico-amministrativo dell’impero di Bisanzio, infatti si guadagnò il titolo, ancor oggi in uso, de “La Bizantina”.
Le numerose testimonianze artistiche ed architettoniche di quel periodo le valsero inoltre l’appellativo di “Ravenna del Sud”. Il centro storico è caratterizzato, oltre che dai numerosi palazzi gentilizi disseminati in numerose proprietà private, da preziose testimonianze e storicoartistiche: la cattedrale di Maria Santissima Achiropita, risalente all’XI secolo; la chiesa di San Nilo (XV secolo), l’Oratorio di San Marco, monumento più antico della città ed una delle architetture bizantine meglio conservate d’Italia; la chiesa della Panaghìa (sec. X-XI), altro esempio di architettura religiosa bizantina. Molto importante è soprattutto il Museo Diocesano, che ospita un’opera di fama internazionale: il Codex Purpureus Rossanensis.

Si tratta di un antichissimo evangeliario greco del VI secolo di origine bizantina, nominato Patrimonio UNESCO il 9 ottobre 2015. Pranzo in ristorante.
Nel pomeriggio si visiterà Corigliano, altra località dalla storia importante, come testimonia il suo centro storico con il bellissimo e imponente Castello Ducale, definito come uno “fra i castelli più belli e meglio conservati esistenti nell’Italia meridionale”. Si tratta di una fortezza risalente all’XI secolo, che domina, da ormai sette secoli, l’ingresso meridionale della piana di Sibari. Sede della Biblioteca della Magna Grecia e del Museo dell’Immagine. Il recente restauro ha permesso il recupero funzionale di alcuni ambienti come il Salone degli Specchi, la Sala da Pranzo, la Cappella S. Agostino, le Cucine Ottocentesche e nei suoi saloni ricchi di affreschi e decori si organizzano diversi eventi e manifestazioni. Sosta a Frascineto per la visita al Museo delle Icone Sistemazione in hotel ad Altomonte. Cena e pernottamento.

8° Giorno – 6 ottobre – giovedì : Altomonte/ Cosenza / Lamezia/Bologna/Modena

Prima colazione in hotel, visita guidata dell’antico centro medievale di Altomonte dominato dall’imponente Castello Feudale di origine normanna del XII secolo. Passeggiata nel borgo dove si trova la chiesa angioina di Santa Maria della Consolazione con il suo particolare Rosone.
Nel XV sec. Altomonte conobbe una notevole crescita artistica e culturale con l’arrivo dei Domenicani, il cui convento è oggi sede del Museo Civico. La Torre dei Pallotta (simbolo della città) eretta dai Normanni nel 1050, proseguendo si incontra la chiesa di San Francesco di Paola con annesso il Convento, oggi sede del Municipio. Prosieguo per Cosenza, pranzo in ristorante e breve visita del centro storico.

Trasferimento all’aeroporto di Lamezia Terme e partenza alle 19.10 con volo di linea per Bologna via Roma. Rientro in bus a Modena.

Il programma potrebbe subire variazioni, causa motivi tecnici, mantenendo inalterati i contenuti

**************************************************************************************

Quote  di partecipazione per persona  minimo 25 partecipanti      €   1.650

                                                                       minimo 20 partecipanti      €   1.760

                                                                    minimo 15 partecipanti      €   1.990

Supplemento  camera singola                                                                 €      290 

Acconto    € 500    entro il   29.07.2022  salvo esaurimento posti disponibili

Saldo                     entro  il   01.09 2022                              

COORDINATE BANCARIE della UNIVERSITA’ per la TERZA ETA’ di MODENA:

IT 23 U 05387 12900 000000762432 BPER BANCA – SEDE MODENA – VIA SAN CARLO, 8

La quota comprende:

– transfer con bus privato da Modena a Bologna aeroporto e ritorno

– volo da Bologna via Roma per Lamezia incluso bagaglio in stiva 20kg e bagaglio a mano 8kg

– tasse aeroportuali € 41,29 ( soggette ad eventuale aggiornamento )

– pullman GT ( fino a 25 persone con un 34 posti, da 30 persone con   un 44 posti)

– guida per intero tour 

– sistemazione in camera doppia Hotel 4 stelle

– trattamento di pensione completa dal pranzo del primo giorno al pranzo dell’ultimo giorno con pranzi in  ristoranti e cene in hotel   (il primo giorno pranzo in hotel a Tropea)

– bevande ai pasti (acqua minerale e vino)

– tasse di soggiorno

– assicurazione medico sanitaria anche covid  e annullamento

– ingressi  come da programma  

La quota non comprende:

– mance ed extra personali in genere

– tutto quanto non compreso ne “La quota comprende”                  

Zungri

Organizzazione Tecnica: Alinviaggi -Via P. Giardini 517b-41124 Modena-tel 059 352861 Aut.Prov.le n. 253