SCHEDA INFORMATIVA …CLICCA QUI

Un viaggio che non è solo tracciare un itinerario, ma è l’incontro con un mondo dalle suggestioni speziate: un’ esperienza dei sensi, che porta ad immergerci nelle atmosfere dei favolosi souk di Marrakesh o Fes, in un crogiuolo di colori e profumi.

Il Marocco è molto altro ancora: dalle rovine dell’antica Volubilis all’oro delle sabbie del Sahara, dal rosso acceso delle pietrose gole dell’Atlante sino all’ indaco del Grande Oceano.

Un viaggio programmato per aprile 2023 della durata di 10 giorni.

Partiremo da settentrione, dove le tradizioni arabe si mescolano con la cultura dell’Occidente: visiteremo Tangeri affacciata sulle Colonne d’ Ercole e porta del paese, con la sua bianca medina merlata di bouganville. Continueremo con Chefchaouen, che situata ai piedi delle aspre montagne del Rif è una cascata di case dalle pareti blu armonicamente inserite in un meraviglioso paesaggio naturale: un paradiso per fotografi, che ad ogni angolo trovano lo scorcio ideale per uno scatto mozzafiato. Volubilis, importante sito archeologico Patrimonio dell’Umanità Unesco ci mostrerà con le sue architetture ed i suoi preziosi mosaici il potere dell’antica Roma nella Provincia di Mauretania. Continueremo poi con Fes, considerata da molti la più elegante e spirituale delle città imperiali e prima capitale del Marocco. Il nostro tragitto giungerà nel deserto a Merzouga, sino a portarci con i fuoristrada sulle alte dune del Sahara, in uno scenario surreale dove sentirete solo il rumore del vento e del vostro respiro; poi passeremo la notte in un confortevole campo tendato sotto il cielo stellato del deserto.

Scopriremo la kashba di Aït Ben Haddou , uno dei siti più famosi nel meridione del paese: villaggio fortificato in terra costruito su una collina nel mezzo di una valle ed inserito nel patrimonio mondiale dell’UNESCO dal 1987.

Ci addentreremo poi nelle Gole di Todra, uno spettacolare canyon dalle ripide pareti rocciose.

Ma il grande sud ci regalerà ancora due perle: Marrakech, la Città Rossa, dalle atmosfere magiche da “Mille e una Notte” ed infine il nostro viaggio, seguendo le vie carovaniere transahariane, ci porterà sulle rive dell’ Atlantico nella vivace Essaouria, l’antica Mogador dei Fenici, la cosiddetta Porta del Vento dove partirono le prime spedizioni per scoprire le Isole Fortunate (Canarie) del Grande Oceano.