ROMANIA

24 aprile – 04 maggio 2019  (11 giorni/10 notti)

 Docente ed accompagnatore: prof. Enzo Capizzi

 Andare in Romania vuol dire trovare un popolo accogliente che parla una lingua latina, quindi molto vicina alla nostra: la Romania era la Tracia dei Romani. Essa conserva con orgoglio le proprie tradizioni, mix dell’influenza di diverse culture. Scopriremo una terra inaspettatamente bella, con molte “perle” dichiarate Patrimonio dell’Umanità: dalle città fortificate, ai monasteri affrescati della Bucovina, agli edifici in legno del Maramures, ai castelli della Transilvania. Il viaggio permetterà di partecipare alle sontuose cerimonie della Pasqua Ortodossa e di ammirare i costumi indossati secondo le tradizioni familiari. Alla fine torneremo con la voglia di rileggere le opere di raffinati scrittori rumeni quali Mircea Eliade, Cioran, Ionesco e con negli occhi l’azzurro di Voronet esclamando, come tutti: “non immaginavo la Romania così bella”

PROGRAMMA:

1° giorno – 24 aprile – mercoledì: BOLOGNA – BUCAREST- partenza da Modena, piazzale Manzoni, alle ore 04:30 con pullman privato GT per Bologna dove ci imbarcheremo sul volo di linea Austrian Airlines alle ore 07.35, arrivo a Vienna alle 09.00, cambio aereo e partenza alle 10.05 per Bucarest, arrivo previsto alle 12.40. Incontro con la guida parlante italiano che resterà a nostra disposizione per tutto il tour in Romania. Pranzo in ristorante. Breve visita in bus della capitale romena per ammirarne i monumenti principali. Visita del Museo di arte popolare “Nicolae Minovici”.
Cena e pernottamento presso Hotel Capitol 4*o similare

2° giorno – 25 aprile – giovedì: BUCAREST
Colazione in hotel.  Intera giornata dedicata alla visita guidata della capitale rumena, denominata “la Parigi dell’Est”, ammirando i suoi larghi viali, i gloriosi edifici “Belle Epoque”, l’Arco di Trionfo, l’Ateneo Rumeno, la Piazza della Rivoluzione, la Piazza dell’Università e la parte vecchia, con la “Patriarchia” (centro spirituale della chiesa ortodossa rumena) ed ammirando la chiesa Stavropoleos, considerata un capolavoro dell’architettura rumena. Costruita nel 1724, ha pianta trilobata, torre sul naos e bel portico marmoreo a cinque arcate polilobate, con balaustra finemente scolpita a motivi floreali e figure. Visita del Museo Nazionale Cotroceni. Il palazzo occupa il sito di un monastero fatto costruire nel 1679 da Şerban Cantacuzino, un greco fanariota di nobili origini, incaricato dal sultano di amministrare il Paese e soprattutto di riscuotere le tasse. Nel 1893 vi fu costruito un palazzo su progetto dell’architetto francese Paul Gottereau e su commissione del re Carlo I di Romania. Ceausescu lo adibì a residenza degli ospiti in visita ufficiale. Oggi il palazzo è metà museo e metà sede della Presidenza dello Stato. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio visita della casa della famiglia Ceausescu, che si trova in uno dei piu bei quartieri della citta dove all’ interno si può vedere come viveva la famiglia del dittatore rumeno. La residenza è stata costruita dopo l’avvento al potere nel 1965 di Nicolae Ceausescu. Dopo la destituzione ed il tragico finale, con i due coniugi che vennero uccisi a colpi di fucile il 25 dicembre del 1989, l’abitazione fu chiusa.
Cena in ristorante tipico e pernottamento presso l’albergo Capitol 4*.

3° giorno – 26 aprile – venerdì: BUCAREST – SIBIU – ALBA IULIA
Colazione in hotel. Partenza per Sibiu, attraversando la valle del fiume Olt, ammirando dei bellissimi paesaggi. Sosta per la visita del monastero Cozia del XIV sec. Conosciuto come uno dei complessi storici e d’arte più antichi in Romania, il monastero Cozia è situato sulla riva destra del fiume Olt. Gli elementi di stile architettonico bizantino sono esplicitamente dichiarati dalle facciate della chiesa centrale, in fasce alterne di mattoni e grossi blocchi di pietra. Continuazione per Sibiu, capitale europeea della cultura nel 2007. Pranzo in ristorante. Visita del centro storico di Sibiu, nota all’ epoca per il suo sistema di fortificazione considerato il   piu grande della Transilvana con oltre 7 km di cinta muraria, della quale oggi si conservano importanti vestigia. Si potrà ammirare la Piazza Grande con la particolarità della città dai tetti con “gli occhi che ti seguono”, la piazza Piccola con il Ponte delle bugie e la imponente chiesa evangelica in stile gotico del XIV sec. (solo esterno – è chiusa per restauro). Continuazione per Alba Iulia. Breve visita della cittadella fortificata ed edificata dall’imperatore Carlo IV su progetto di Morando Visconti nel 1714; visita della cattedrale romano- cattolica della citta, uno dei piu importanti edifici sacri della Romania. La città fu fondata dai Romani nel II secolo d.C. sotto Marco Aurelio e distrutta dai Tartari nel 1241. Alba Iulia fu la residenza dei principi di Transilvania e di un vescovo cattolico romano.
Possibilità di partecipare alla Messa serale Ortodossa per assistere alla cerimonia del Venerdì Santo.
Cena e pernottamento presso l’albergo Transilvania 4*, o similare ad Alba Iulia.

4° giorno– 27 aprile – sabato: ALBA IULIA – CLUJ NAPOCA – BAIA MARE
Colazione in hotel. Partenza per Cluj Napoca, l’antica Klausenburg dei coloni sassoni e la Kolozsvar degli ungheresi. Arrivo e visita guidata della città, la principale della Transilvania, grande centro culturale e d’arte. Le vicende storiche della città, dacica e poi romana (Napoca), magiara (Clus), sassone e rumena, si avvertono ancora nel nome della città stessa. I primi documenti che provano l’esistenza della città risalgono al 106 d.C. come insediamento romano. Al ritiro dei romani, la stessa città scompare sotto le orde barbariche e le successive testimonianze risalgono al 1173. Sotto il predominio ungherese diviene finalmente libera a seguito della concessione di Carlo I D’Angiò (1316), Re di Ungheria. Cluj in seguito diviene capitale del principato austriaco della Transilvania. La città dette i natali al futuro re di Ungheria Mattia Corvino (1443), la cui statua equestre (Mathias Rex) può essere ammirata recandosi presso la Piazza Libertatii. Si ammireranno la casa natale del Re Mattia Corvino (esterno) e la più importante chiesa gotica del paese, Sfintu Mihail, edificata tra il  XIV e  XV secolo. Pranzo in ristorante. Continuazione per Baia Mare. Cena e pernottamento presso l’albergo Carpati 4*, o similare, a Baia Mare. Possibilità di partecipare alla Messa di Resurrezione di mezzanotte per la Pasqua alla Cattedrale Ortodossa di Baia Mare.

 5° giorno- 28 aprile – domenica: BAIA MARE – MARAMURES – BISTRITA
Colazione in hotel e partenza per Maramures, una galassia di piccoli villaggi, con porte e chiese in legno, tra le montagne, la cui popolazione indossa costumi di grande bellezza. Nella storica regione di Maramures, simbolo dell’autenticità conservata lungo i secoli, il tempo scorre secondo i ritmi di un’epoca passata. La regione si rivela inoltre come il luogo dove ritrovare sè stessi, la tranquillità della vita semplice e genuina, le tradizioni ancestrali e l’artigianato del legno. Arrivo a Sapanta e visita del “Cimitirul Vesel” (il Cimitero Felice), unico al mondo, che stupisce con la sua originalità.
E’ stato creato dalla fantasia e dall’umorismo dissacratore di un artista del luogo, che nel 1935 ebbe l’idea di scolpire un monumento funebre a forma di croce in cui, oltre alla caricature del defunto, comparivano, sotto forma di bassorilievi, i tratti salienti della sua personalità, accompagnati da poche frasi ironiche che ne riassumevano i vizi e le virtù.
Si prosegue arrivando alla chiesa di Barsana che si dice fu costruita sulla sponda sinistra del fiume Iza, dopodichè fu spostata sulla sponda destra, in un luogo chiamato più tardi “ponte del monastero”. Eretta nel 1720, la chiesa è dedicata alla Vergine ed ha una pianta rettangolare con un’abside pentagonale. Partenza ed arrivo a Sieu, bellissimo villaggio del Maramures. Pranzo tipico, con menu tradizionale di Pasqua, in una casa tipica del Maramures, avendo la possibilita di conoscere i contadini di una delle più belle zone del Paese, dove le usanze e le tradizioni sono ancora vive. Durante il pranzo un gruppo di bambini, vestiti in costumi popolari, ci offrirà un incantevole momento effettuando balli popolari della zona. Visita della chiesa Bogdan Voda, del 1718, costruita sul luogo di una precedente distrutta dai Tatari; gli affreschi sono di due tipi, gli uni secondo la tradizione bizantina dei monoscritti, gli altri di stile barocco.  Alla fine delle visite arrivo a Bistrita.
Cena e pernottamento presso l’albergo Coroana de Aur 4*, o similare.

6° giorno – 29 apr – lunedì: BISTRITA – MONASTERI DELLA BUCOVINA – RADAUTI
Colazione in hotel. Partenza per la Bucovina, la regione della Moldavia il cui nome, risalente al 1774, significa “paese coperto da foreste di faggi”. Famosa per i suoi bellissimi paesaggi, la Bucovina è ancor più conosciuta per i suoi monasteri affrescati costruiti nei sec XV – XVI sotto i principi moldavi Stefano il Grande e suo figlio Petru Rares. Visita del monastero Voronet del 1488, definito la “Cappella Sistina dell’Est Europa” e considerato il gioiello della Bucovina per il famoso ciclo di affreschi esterni che decorano la chiesa, il più famoso dei quali è” il Giudizio Universale”. Pranzo in ristorante lungo il percorso. Nel pomeriggio visita del monastero Moldovita, del 1532, circondato da fortificazioni ed affrescato esternamente. Gli affreschi esterni esaltano l’impronta moldava per ottenere il massimo realismo nelle scene di vita quotidiana, umanizzando i personaggi. Visita del Monastero di Suceviţa (1582-84) rinomato per l’importante affresco “la Scala delle Virtù” e per le sue imponenti mura di cinta. Le mura della chiesa, sia all’esterno che all’interno, sono coperte di affreschi raffiguranti episodi del Vecchio e del Nuovo Testamento, realizzati nel 1601. Suceviţa fu una residenza principesca, oltre che un complesso monastico fortificato dedito alla produzione di manoscritti e libri stampati. Alla fine delle visite arrivo a Radauti.
Cena e pernottamento presso l’albergo Gerald’s *, o similare.

7° giorno – 30 aprile – martedì: RADAUTI – IASI
Colazione in hotel. Partenza per Iasi. Pranzo in ristorante. Visita del centro della città, le vestige della vecchia corte principesca, la chiesa di San Nicola, la casa del metropolita Dosoftei, il Palazzo della Cultura, il Teatro Nazionale, il Monastero dei Tre Gerarchi, la Chiesa Metropolitana Ortodossa, la piazza dell’Unione con il famoso Grand Hotel Traian, progettato da Gustave Eiffel nel 1882, l’Università Statale e il più vecchio giardino pubblico – Copou.
Cena e pernottamento presso l’albergo International 4*, o similare.

8° giorno – 1° maggio – mercoledì: IASI – LE GOLE DI BICAZ – SIGHISOARA
Colazione in hotel. Partenza per Sighisoara. Passaggio della catena dei Carpati, attraversando le Gole di Bicaz, il piu famoso canyon del Paese, lungo 10 km, formato da rocce calcaree mesozoiche alte  300-400 metri, passando accanto al Lago Rosso, originato dallo sbarramento naturale per la frana di un monte, nel 1837, e dalle cui acque emergono ancora i tronchi dei pini.  Pranzo in ristorante. Arrivo a Sighisoara, città natale del celebre Vlad l’Impalatore, noto a tutti come il Conte Dracula. Visita guidata di Sighisoara, la piu bella e meglio conservata cittadella medioevale della Romania. Risale in gran parte al sec XIV, quando fu ampliata e rafforzata la costruzione affrettatamente eretta dopo le distruzioni tartare del 1241. Si conservano nove delle quattordici torri originarie: torre dei fabbri, todei calzolai, dei macellai, dei sarti, dei pellai, dei ramai, ecc. Il più bello e conosciuto monumento della città è la Torre dell’Orologio, costruita nei secoli XIII-XIV e fino al 1556 sede del Consiglio della città. Cena e pernottamento Hotel Central Park 4* o similare.

9° giorno – 2 maggio – giovedì: SIGHISOARA – BIERTAN – BRASOV
Colazione in hotel. Partenza per Biertan, villaggio fondato da coloni sassoni nel sec XII, che fu un importante mercato e sede vescovile luterana dall’inizio del XVI secolo sino al secolo scorso. Visita della chiesa fortificata di Biertan, costruita nel punto più alto del villaggio, nel secolo XIV, come una basilica a sala in stile gotico, circondandola poco dopo di una cinta muraria. Oggi la chiesa fa parte del Patrimonio Unesco. Sosta a Brateiu per veder una comunità locale di zingari ramai (si consiglia di avere contanti, 10 e 20 € per acquistare i loro prodotti). Arrivo a Brasov, pranzo in ristorante e visita guidata della città, una delle più affascinanti località medioevali della Romania, nel corso della quale si potranno ammirare il Quartiere di Schei con la chiesa Sfantul Nicolae e la prima scuola rumena (XV sec). Visita della Biserica Neagrã (Chiesa Nera), la chiesa più grande della Romania in stile gotico che può vantare un numero di records che difficilmente possono essere superati : è il più grande luogo di culto tra Vienna ed Istanbul, mentre all’interno si trova il più grande organo del continente europeo e la più grande collezione di tappeti antichi provenienti dall’Asia Minore. La costruzione della chiesa iniziò nel 1383; decine di lavoratori hanno lavorato alla sua costruzione per circa 100 anni. Inizialmente il luogo di culto fu chiamato la Chiesa di Santa Maria, ma dal 1686 è stata nominata la Chiesa Nera in seguito ad un incendio che ha colpito l’intera città e l’ha trasformata in un rudere. Successivamente la chiesa è stata ricostruita. Cena e pernottamento Hotel Kronwell 4* o similare.

10° giorno – 3 maggio – venerdì: BRASOV – BRAN – SINAIA – BUCAREST
Colazione in hotel. Partenza per Bran e visita del Castello omonimo, conosciuto con il nome di Castello di Dracula, uno dei più pittoreschi della Romania, edificato nel XIII secolo dal cavaliere teutonico Dietrich e restaurato in epoche successive. A partire dal 1920, il castello di Bran divenne residenza dei sovrani del Regno di Romania. Vi soggiornarono a lungo la regina Maria di Sassonia-Coburgo-Gotha, che ristrutturò massicciamente gli interni secondo l’allora gusto art and craft rumeno, e sua figlia, la principessa Ileana di Romania. Nel 1948, quando la famiglia reale rumena venne scacciata dalle forze d’occupazione comuniste, il castello venne occupato. Continuazione per Bucarest. Sosta a Sinaia, denominata “la Perla dei Carpati”, la più nota località montana della Romania. Pranzo in ristorante. Visita del Castello Peles, uno dei piu belli castelli d’Europa, antica residenza reale, costruito alla fine del XIX secolo nello stile neogotico tipico dei castelli bavaresi. L’interno del castello Peles comprende 160 stanze, sistemate ed arredate in tutte le fogge possibili, con netto predominio dell’intaglio in legno. Arrivo a Bucarest. Cena in ristorante tipico con spettacolo folcloristico. Pernottamento a Bucarest presso l’albergo Capitol 4*.

11° giorno – 4 maggio – sabato: BUCAREST – BOLOGNA
Colazione in hotel. Visita del Palazzo del Parlamento, il secondo edifico più grande del mondo dopo il Pentagono di Washington. L’edificio è stato costruito su una collina conosciuta come Collina degli Spiriti, Collina di Urano, o Collina dell’ Arsenale, che fu in gran parte rasa al suolo per consentire la costruzione del fabbricato, iniziata nel 1984. Vi lavorarono circa 700 architetti e più di 20.000 operai organizzati in turni, 24 ore su 24, per cinque anni. L’edificio era in origine conosciuto come Casa della Repubblica (Casa Republicii) e doveva servire da quartier generale per tutte le maggiori istituzioni dello Stato. Al momento del rovesciamento e dell’esecuzione di Nicolae Ceauşescu nel 1989, il progetto era quasi completato. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio trasferimento in aeroporto per il rientro in Italia. Partenza da Bucarest con voli di linea Austrian Airlines alle 18.45 e arrivo a Vienna alle 19.25, cambio aereo e partenza da Vienna alle 20.35 Arrivo previsto a Bologna alle 21.55.
Trasferimento a Modena – Piazzale Manzoni – con pullman privato GT.

 

COSTI:
 QUOTA DI PARTECIPAZIONE PER PERSONA

minimo 25 partecipanti    €  1.800
“        20 partecipanti    €  1.900
“        15 partecipanti     €  2.050

Eventuale supplemento camera singola € 300

 MODALITA’ PAGAMENTO:

Acconto € 300 entro 14 dicembre 2018 salvo esaurimento posti disponibili
Saldo entro 8 marzo 2019

possibilità di pagare attraverso un bonifico alle COORDINATE BANCARIE UTE Modena
IT 23 U 05387 12900 000000762432

BPER BANCA – SEDE MODENA – VIA SAN CARLO, 8

LA QUOTA COMPRENDE: 

volo di linea Austrian airlines da Bologna in classe economy –  bagaglio in stiva incluso
– tasse aeroportuali, soggette a riconferma, €200
– 10 notti pernottamento in hotel 4*, come menzionati nel programma;
– trasporto in pullman con aria condizionata di 27 posti per un minimo di 20 persone, con pullman con aria condizionata di 34 posti per un minimo di 25 persone;
– assistenza guida parlante l’italiano che accompagnerà il gruppo durante tutto il periodo in Romania;
– pensione completa con acqua minerale inclusa dal pranzo del primo giorno a Bucarest fino al pranzo dell’ultimo giorno
– un pranzo tipico in Maramures con menu tradizionale di Pasqua bevande incluse;
– una cena con spettacolo folcloristico bevande incluse (acqua, ½ litro/pax, 1 caraffa di 1 litro/4 pax di vino rosso) in ristorante tipico a Bucarest;
– il costo degli ingressi per le visite previste nel programma;
– assicurazione medico sanitaria e annullamento Allianz (per informazioni ed integrazioni relative alle polizze rivolgersi all’agenzia Alinviaggi 059352861)

LA QUOTA NON COMPRENDE:
– escursioni non previste dal programma, e quanto non espressamente indicato nella quota comprende;
mance € 40 da raccogliere in contanti e consegnare alla guida il giorno dell’arrivo in Romania;
– altre bevande ai pasti;
– trasporto/facchinaggio bagagli.

DOCUMENTI: Passaporto oppure Carta di Identità in corso di validità.

ORGANIZZAZIONE TECNICA: Alinviaggi s.r.l.  – Via Pietro Giardini 517/b 41124 Modena tel 059 352861

se vuoi scaricare il programma ROMANIA